• Chiamaci : 3484193603

Didattica

Le principali linee guida della nostra struttura si basano sul rispetto dei seguenti principi:

  • Il bambino come fonte inesauribile di ricchezza e considerato come il “fiore in un giardino”, da dover accudire e far crescere con le giuste attenzioni
  • L’adulto come soggetto attivo che può trovare nell’ascolto competente, le informazioni, la possibilità di confronto e le risposte utili per far fronte ai propri bisogni
  • La famiglia, in tutte le sue forme, come una “risorsa” da sostenere e valorizzare nelle sue capacità relazionali, educative e di cura responsabile
  • La comunità come luogo in cui è possibile sperimentare relazioni sociali fondate su apertura, disponibilità e fiducia reciproca

Inoltre la struttura si prefigge l’obiettivo di seguire determinati diritti di bambini e adulti, quali:

  • Diritto all’assistenza, allo sviluppo e all’educazione: il centro elabora un progetto pedagogico, documento che definisce gli obiettivi educativi annuali e che si concretizza nella progettazione dei “piani di lavoro”, che sono presentati ai genitori all’inizio dell’anno scolastico
  • Diritto all’autonomia e alla piena integrazione: all’interno della struttura, il bambino è protagonista della sua crescita, con le proprie competenze, peculiarità e diritti. In quest’ottica l’educatore si pone come co-protagonista del processo educativo ed assume un ruolo di regia, organizzando lo spazio, garantendo il clima emotivo ottimale, facilitando e sostenendo le relazioni tra bambini e tra bambini e adulti
  • Diritto all’accoglienza e a un buon inserimento: l’inserimento in un nuovo ambiente è per il bambino un momento particolarmente delicato e richiede, dunque, la collaborazione tra nido e famiglia. Si ritiene indispensabile la presenza di un parente per un periodo limitato, che dipenderà dalla risposta del bimbo al nuovo ambiente e dalle sue esigenze
  • Diritto al tempo libero, al gioco, al riposo e alle attività creative: la giornata all'interno deI centro si snoda secondo un ritmo ben preciso di attività, basato sulla valorizzazione dei gesti quotidiani, della familiarità e della calma. Ciò significa che si alternano momenti liberi a momenti di gioco organizzato, di tempi di cura personale e di attività di routine. I momenti salienti della giornata (accoglienza, merenda, igiene personale, attività didattiche, saluto finale) si svolgono secondo una modalità riconoscibile e rispettando degli orari prestabiliti. Così facendo i bambini si potranno sentire sicuri nelle loro abitudini e nelle loro piccole certezze. La sicurezza che deriva da una chiara organizzazione del tempo e degli spazi forma nel bambino le basi per una vita adulta equilibrata. Inoltre, tale organizzazione è tesa alla valorizzazione delle diversità individuali dei bambini.
  • Diritto alla protezione e alla buona cura: la sicurezza e la tutela dei bambini ospiti dell’asilo sono assicurati dal personale e dall’organizzazione del centro. Gli ambienti sono a misura di bambino, così come gran parte della mobilia (es. tavolini, sedioline, sanitari…); le porte di accesso sono sempre chiuse e vengono attentamente vigilate dal personale negli orari di entrata e di uscita; i bambini all’uscita sono affidati ai genitori o ad altre persone delegate dagli stessi; lo svolgimento delle attività è continuamente monitorato dalle educatrici, al fine di preservare l’incolumità di ogni bambino; i pasti consumati all’interno del nido sono accuratamente controllati e adeguati all’età dei bambini.